La donna più prodigiosa del mondo – Intervista a Lucia Gaggero

Mi trovo davanti alla persona più giovane e più prodigiosa del mondo. Sesso Femminile imprenditrice, decisionista, grande osservatrice con una dote molto speciale, SA ASCOLTARE e soprattutto ha la capacitàdi separare ed incasellare anche solo dopo un breve colloquio, ogni personalità dell’individuo con cui parla.
Dotata di un’intuizione oltre i parametri conosciuti, sa distinguere le persone, attraverso la sua istantanea, acuta e minuziona analisi i problemi e le doti di chiunque.
Non è una donna arrivista, anzi, al contrario vive nella piena umiltà, ama gli animali, si batte per salvare le rane, per i bimbi, per gli esseri umani, per la terra.
Tutto quello che concerne la giustizia e l’onestà vige in lei.
Di un’intelligenza oltre i confini, Lucia, spazia dalla scienza alla realtà virtuale, dalla compassione all’amore, dal vivere qui ed ora al programmare il suo futuro, dal credere in altri mondi alla realtà del quotidiano: E’ veramente nel TOTALE PRESENTE, mai pessimista, non parla mai del passato, dice che intanto non serve, la sua vita si basa sul presente e lascia che l’universo l’aiuti.
Non sa di preciso cosa sia l’universo ma si fida ugualmente di esso.
Lei ringrazia ancora prima di aver ricevuto, ammettendo semplicemente che se avesse un figlio, il quale,  la ringraziasse per un regalo ricevuto ma che non gli ha dato, si preoccuperebbe subito di farglielo avere.
Questa sua filosofia prende e conquista subito il cuore di chi la conosce, con il passare del tempo le persone che la circondano capiscono che hanno a che fare con una donna molto astuta, intelligernte, chiara e diretta, non si dilegua in stupide critiche, anzi, le sue critiche sono costruttive e chi le accetta si migliora e migliora anche l’ambiente che lo circonda.
Mi dice che da bambina non giocava come tutte le compagne, lei doveva sempre smontare tutti i giocattoli per capire come sono fatti all’interno, ridendo si rende conto che fa la stessa cosa con i cervelli delle persone, prima li smonta, poi, dopo averli capiti, li ricostruisce per dare loro la possibilità di svegliarsi, di vivere meglio senza tanti fronzoli per la testa, cioè non raccontarsi continuamente delle storie o menzogne come tutti ben sappiamo.
Dice che la vita è bella e va vissuta nel miglior modo possibile, cercando di sapere bene quello che vogliamo e che la maggior parte delle volte le persone non sanno dove vogliono andare, e cosa vogliono fare.
Le persone lasciano che la vita si svolga da sola, ma in realtà la vita è un viaggio: lo puoi fare in macchina, in bici, a piedi, in aereo o nave. Insomma scegli il mezzo che vuoi, ma se non sai o non conosci la zona, la città, il paese, il continentedi dove vuoi arrivare, hai soltanto acceso il motore(sempre che tu abbia scelto il mezzo)che aspetta la VOLONTA’ e la FORZA fisica (AZIONE) per innescare la prima marcia ed iniziare a fare chilometri per raggiungere il luogo che si era prefissato.
 Se si avvia il motore dell’auto e non si innescano le marce, il mezzo non si muove, intanto consuma benzina, gasolio, energia per NULLA.
Alcune persone, anzi, la maggior parte, fanno così,:hanno un’idea, innescano il desiderio ma non costruiscono l’itinerario e quindi sprecano energia e soprattutto esse continuano a non azionarsi aspettando chissà che cosa..E’ sempre spreco di energia, tempo, è un rallentamento all’evoluzione, propria, collettiva e cosmica, siccome siamo parte del cosmo; se il cosmo si arrabbia, quella persona ne dovrà passare delle belle. Fare aspettare non è nell’etica di nessuno e neanche del cosmo se gli compete.
Rallentare l’evoluzione della specie per un minimo gesto di avviamento ed innesco della prima marcia è il più grande delitto che si possa commettere. Immaginate oggi se non avessero inventato la TV o il PC o la Radio o il Telefono , se si fossero fermati solo all’immaginazione senza aver fatto alcuna azione, in quale epoca vivremmo ancora oggi?
Non importa se non si è ingegneri, inventori o scienziati, l’importante è avere coerrenza con la nostra immaginazione e le nostre idee, belle o meno belle che siano esse devono essere portate a termine altrimenti si rallenta tutto il sistema, come appena spiegato.
Chi non percepisce ancora queste affermazioni, non è in una situazione di poter continuare il proprio progetto. Egli dorme! E’ come il motore di un’auto addormentato che, anche se programmato alla velocità di 220 km ora, e che nessuno mai lo ha portato a quella velocità rimarrà sempre inebetito, limitato, quindi bloccato, tarato, ecc…
Ma ora parliamo un pò di lei sotto un altro punto di vista.
Lucia Gaggero, 30 anni, nel pieno della sua vita, sempre gioiosa e disponibile. Ha iniziato la sua vita da single(se così si può dire) all’età di 16 anni.Rimasta sola in un paese che non era il suo, iniziò una vita di arrangiamenti, cioè: ” Inutile che penso a questo o a quello, intanto sono sola e devo trovare una soluzione”, “Sono triste e non so come fare, a chi rivolgermi, devo assolutamente trovare una soluzione”, “Come faccio a risolvere questa situazione che si è creata, a chi chiedo? Non ho nessuno devo trovare una soluzione”.
E così via…continuano gli interrogatori che Lucia si poneva negli anni che dovevano essere i più spensierati della sua vita.
Lei dice che forse è merito di questi periodi che ha sviluppato tutte le intuizioni, la telepatia,, la sensibilità, l’amore, l’umiltà, la fiducia, la fede, l’attenzione di vivere ogni attimo intensamente notando ogni piccolo movimento sia all’interno di se stessa che nell’ambiente circostante. Questa donna, veramente, di una capacità suprema, mi stupisce continuamente.
Vissuta in Italia, all’età di 11 anni i genitori si separano ed inizia la sua perturbazione psicologica. Perde ogni punto di riferimento, è obbligata a ricostruirsene di nuovi, fortunatamente ha delle buone basi dove può appoggiarsi e costruire le nuove mura, più protettive, più forti e resistenti di quelle precedenti. A 13 anni trasferita in Belgio con la madre, per 3 anni vive con la mamma ed il suo compagno, divenuto , nel frattempo, marito della mamma, dal quale ha ricevuto affetto e protezione. A 16 anni e mezzo, la madre deve rientrare in Italiae lei inizia il percorso di solitudine, dove i momenti ed i desideri di stare con un familiare non esistono. Abituata a confidarsi con la madre per ottenere consiglidi di aiuto per risolvere qualsiasi problema, era diventato impossibile. Si sentiva sola, forse lo aveva desiderato tanto ma in quel momento apprezzava la presenza di almeno un familiare.
Rientrata in Italia per continuare gli studi. Iscritta ll’Università di Milano si ritrova comunque sola, si c’era il contatto con il padre e la madre ma sporadico, inizia così la sua definitiva indipendenza.
Ora è più indipendente che mai.
Ha un marito, una casa magnifica ed un lavoro che le da soddisfazione, inoltre scrive libri.
E’ una donna eccezionale, veramente da scoprire, pensate che nonostante lei lavori fino alle 20,00  dando corsi in giro per il Belgio, scrivendo nei momenti rubati, riesce ad avere il tempo per dipingere, solpire, creare collane, bracciali, orechini, che logicamente vende! Le é venuto nella testa di iscriversi ad un corso di cucito, aiuta il marito, il quale vuole aprire una scuola, va dalle amiche per aiutarle nelle loro imprese di creatività.
Certo questa è una bella lezione di GESTIONE DEL TEMPO, AZIONE, COSTANZA, FORZA, ASTUZIA,VOLONTA’ niente male per una persona rimasta sola a 16anni.
Non posso che inchinarmi a tanta saggezza ed umiltà. Grazie Lucia Gaggero, mi auguro di avere ancora contatto con lei per ulteriori insegnamenti.
Lucia Gaggero vive in Belgio a Bruxelles
ecco il link dei suoi gioielli
http://www.facebook.com/pages/LucyintheCity/137987732932015 
C.M.C.Morena
cell 329 147 45 29

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Clara Maria Caterina Morena – International Life Coach –
Certified Silva Method Instructor

Cell. +39 329 1474529

Email: claramorena.mc3@gmail.com

Passa a trovarmi anche qui…

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Lascia un commento