Categorie
Successo e Coaching

Chi dice che il lavoro non è divertimento?

Essere in armonia, essere liberi dalla paura che gli altri siano migliori, paura di non potermi consentire un attimo spiritoso, paura di essere controllato, paura di non sapere cosa pensa il mio collega se mi permetto di ridere, o di sorridere.
Chissà ancora quali idee possono essere valide per dover avere ogni giorno un atteggiamento serio impeccabile che non traspare nulla di positivo.
Queste maschere devono essere tolte.
Essere sempre irremovibili, obbedienti, perfetti e nel sacrificio, lasciare queste briglie permette di aprirsi ad un nuovo approccio al lavoro, facendo fluire l’energia del piacere di operare insieme, rimanendo sicuri di se stessi senza incorrere in pensieri di sospetto.
Questa liberazione lascia andare i blocchi che intralciano lo svolgersi quotidiano del lavoro, qualsiasi tipo di lavoro.
Lavorare rilassato aiuta sia te sia la tua azienda.

 

3 risposte su “Chi dice che il lavoro non è divertimento?”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.