Parliamo un po’ del coaching

Dalla fan page di Facebook.

Il coaching risponde a due bisogni fondamentali dell’essere umano:

  • il bisogno di riconoscimento —> quello che io faccio è importante agli occhi degli altri (= fare);
  • il bisogno di appartenenza —>  quello che io sono è importante agli occhi degli altri (= essere).

Il coach “fa essere”, aiuta a crescere il soggetto o cliente, per farlo accedere ad un livello di autonomia di riflessione e di azione.
Per arrivare a questo egli crea le condizioni propizie per svilupparle. Il coach accompagna il suo beneficiario ad appoggiarsi su se stesso ed a mobilizzare le sue proprie risorse.
Un ottimo testo di Eric Butterworth illustra magnificamente il “fare-essere, la ricerca dell’uomo attraverso se stesso“.

Una vecchia leggenda indiana, racconta che c’è stato un tempo in cui tutti gli uomini erano degli dei. Ma abusarono talmente della loro divinità che Brahma, il maestro degli dei, decidette di togliere loro i poteri divini e di nasconderli in un posto dove era loro impossibile ritrovarli.
Il grande problema fu dunque di trovare un nascondiglio.
Quando gli dei minori furono convocati al consiglio per risolvere questo problema, questi proposero: “Interriamo la divinità dell’uomo nella terra”.
Ma Brahma rispose: “No, quel posto non va perché l’uomo scaverà e la troverà”.
Allora gli dei risposero: “In questo caso, gettiamo la divinità nel più profondo degli oceani”.
Ma Brahma rispose di nuovo: “ No, perché presto o tardi, l’uomo esplorerà le profondità di tutti gli oceani ed è certo che un giorno la troverà e la porterà in superficie”.
Allora gli dei minori conclusero: “Noi non sappiamo dove nasconderla, visto che non sembra esistere un posto sulla terra o nel mare che l’uomo non possa un giorno raggiungerla”.
Allora Brahma disse: “Ecco cosa faremo della divinità dell’uomo: la nascondiamo nel più profondo di lui stesso perché è il solo posto dove lui non cercherà mai”.
Da quel tempo, conclude la leggenda, l’uomo ha fatto il giro della terra, ha esplorato, scalato,  scavato, si è tuffato, alla ricerca di qualche cosa che si trova in sé.

Sovente non pensiamo di cercare in noi stessi le risposte ai nostri problemi. In questo il coach sarà un aiuto prezioso per guidare e motivare le nostre ricerche. Eserciterà inoltre il suo talento di “far essere” il nostro potenziale.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Clara Maria Caterina Morena – International Life Coach –
Certified Silva Method Instructor

Cell. +39 329 1474529

Email: claramorena.mc3@gmail.com

Passa a trovarmi anche qui…

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Lascia un commento