Da robot a essere umano

Image: Ambro / FreeDigitalPhotos.net

Molte persone assediate dallo stress cercano l’aiuto professionale di psichiatri, consultano gli psicologi, e dipendono dai farmaci prescritti e consegnati loro dal farmacista previo pagamento. Questa è una tendenza per molte persone molto impegnate, sia emotivamente sia fisicamente, spiritualmente o mentalmente.

Il lavoro con uno psichiatra di successo costerà diverse centinaia di migliaia di euro, e questo può pesare molto sul bilancio. Coloro che sono benestanti e possono permettersi questo tipo di aiuto sono fortunati rispetto a coloro che sono consapevoli delle proprie ridotte possibilità di spesa.

I metodi di Life Coach non vengano utilizzati in questo modo.

Il lato meno positivo di un aiuto professionale di questo tipo consiste nel fatto che non è abbastanza profondo da lasciare un effetto durevole che potrebbe sostenere le persone nel passo da compiere per diventare autonome nella ‘gestione’ della propria vita.

Questo tipo di approccio può temporaneamente alleviare le cause dello stress e la persona può riprendere il proprio lavoro e gli impegni quotidiani, ma prima o poi lo stress si può ripresentare e indurla così a tornare nello studio dello psichiatra, distesa sul divano, e sborsare di nuovo centinaia di euro.

L’approccio

Il lavoro con un Life Coach è del tutto diverso. Non è solo di orientamento alla realizzazione di sé e all’accettazione. Il Life Coach professionista è più di un consulente d’orientamento. Non solo fa in modo che i problemi che causano lo stress siano gestiti correttamente, ma li considera da un punto di vista positivo, dal momento che questi problemi ci sono e saranno sempre presenti. Per il Life Coach, la miglior competenza delle persone per la gestione dello stress è quella di includere i problemi nella routine quotidiana.

Si tratta, in altre parole, di un approccio cooperativo, in cui chi aiuta è anche immerso nella situazione come se fosse parte di essa. Ciò è necessario per comprendere il livello di aiuto di cui ha bisogno la persona in difficoltà. Invece di essere uno spettatore che assiste alle vicende delle persone, un Life Coach insegna il modo in cui i fattori di stress disturbano il cliente.

La Cheerleader

Un Life Coach è come una cheerleader  nel senso che è lì per mettere subito il cliente in uno stato d’animo positivo per prepararlo a una visione più positiva durante tutto il colloquio. Tecniche di comunicazione adeguate sono impiegate per consentire al cliente di parlare liberamente dei suoi guai e problemi e preoccupazioni.

In questo modo, un Life Coach diventa l’amplificatore morale nella fase iniziale del processo di guarigione della persona in difficoltà. Un Life Coach ha la responsabilità di sostenere il poco morale rimasto al cliente.

La grande differenza

Questo approccio può essere molto simile al rapporto con psichiatri e psicologi, ma un Life Coach va oltre al rapporto cliente – medico. Egli diventa più di un amico; il life coach mantiene un follow-up sullo stato emotivo della persona travagliata, offrendo consulenza filosofica invece di diagnosticare il problema.

Questo approccio aiuta la persona a non sentirsi come un robot che aspetta le riparazioni delle parti rotte e la fa sentire un essere umano, accudito e preso in considerazione.

Vi è una vasta gamma di tecniche di Life Coaching, dalla sfera personale a quella professionale. A seconda di quale sia l’obiettivo di una persona, possono essere utilizzati approcci diversi. E’ come avere il nostro migliore amico che ci protegge e ci sostiene ogni volta che ci sentiamo giù e senza speranza.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Clara Maria Caterina Morena – International Life Coach –
Certified Silva Method Instructor

Cell. +39 329 1474529

Email: claramorena.mc3@gmail.com

Passa a trovarmi anche qui…

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Lascia un commento