Attenzione alle parole

Bellissimo e buonissimo giornissimo a tutti compreso il nostro Giorno.

Mentre i minuti passano cerchiamo di portare sempre attenzione alle PAROLE.

Ogni parola è una chiave che porta il cervello a metterne vicino altre che, magari, non hanno niente a che vedere con il nostro obiettivo. Infatti molte volte iniziamo un argomento fra compagne e dopo 10 minuti ci troviamo a parlare di tutt’altro e ci poniamo la classica domanda: – Di cosa stavamo parlando? – Ecco, questo è un esempio che tutti possiamo confermare per poterlo credere.

 Il cervello come ho già detto funziona da motore di ricerca e, lui, vuole renderci servizio nel migliore dei modi quindi ad ogni parola che diciamo mette subito sul nostro schermo mentale tutte le parole che noi conosciamo, vale a dire i vocaboli abbinati o simili che abbiamo imparato ed introdotto da quando siamo nati ad oggi.

Faccio un esempio.

Quando dico: – Oh, PECCATO!… – La parola Peccato significa anche nel nostro dizionario personale, secondo la cultura che abbiamo: colpa, sventura, trasgressione, violazione, caduta, vizio, perversione, traviamento, pervertimento, scandalo, delitto, crimine, errore, sbaglio, mancanza, fallo, sfortuna, guaio, inconveniente, contrattempo.

L’interlocutore potrebbe agganciarsi, involontariamente, ad una di queste parole, la più simile, tipo: – SFORTUNA – ed inizia a parlare di qualcuno che si trova in quello stato – e da lì si darà accesso ad altre parole come: sventura, disdetta, scalogna, avversità, disavventura, iattura, maledizione, malasorte, iella, rogna, disgrazia, calamità, sciagura – e gli agganci continuano fino al punto di non sapere più il discorso iniziale.

Il caso vuole che ci attirano sempre più le parole che hanno significato negativo. Credo ci abbiano fatto con questa impronta alla creazione dell’Essere Umano. Forse è questo il peccato originale e dobbiamo riconoscerlo per trasformarlo in una grande qualità, quella del POSITIVIZZARE.

Ottima e splendida giornata a tutti.

Se volete farmi delle domande sarò felice di rispondervi.

Sempre con amore,

Clara


A proposito dell’uso e della scelta delle parole, ti suggerisco di dare un’occhiata agli articoli di Anna dedicati al miglioramento del proprio dialogo interiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.